Vai al contenuto

voltura catastale

La voltura catastale risulta essere un tipo di domanda che riguarda, in particolar modo, i terreni che cambiano proprietario. Ecco in cosa consiste questo particolare procedimento che risulta essere essenziale nel suo genere.

Il concetto di voltura catastale

La voltura catastale è un tipo di documento che potrà essere richiesto dai cittadini privati, oppure dagli enti, nel momento in cui, un terreno, viene venduto ad altre figure, private e non, oppure quando si parla di successione.
Questo particolare documento risulta essere essenziale in quanto, grazie ad esso, viene appunto registrato il tipo di passaggio, che avviene da una figura all'altra, e sarà possibile poter effettuare un aggiornamento del patrimonio delle due figure che sono collegate nella vendita oppure nella successione.
Allo stesso tempo sarà anche possibile poter essere in grado di aggiornare la situazione che riguarda il terreno stesso oggetto dell'atto di voltura catastale.

Come avviene la domanda di voltura

La domanda di voltura catastale viene effettuata da parte dei cittadini singoli nel caso di successione, ovvero di eredità del terreno. In questo caso, per rendere semplice la richiesta, questa dovrà essere inoltrata presso l'ufficio Catasto o Immobili del proprio Comune, in maniera tale che, la richiesta di successione, possa essere effettuata in modo corretto.
Bisogna sottolineare che, in questo caso, è necessario effettuare la compilazione della domanda mediante i fogli cartacei oppure attraverso uno dei vari software che permettono di compilare il modulo di richiesta.
Nel caso in cui ci si rivolga ad un notaio, in particolar modo in caso di vendita, sarà possibile evitare di compiere tutte queste operazioni, visto che spetterà a queste figure inviare, all'Agenzia delle Entrate del Comune dove si trova il terreno, tutta la documentazione affinché sia possibile poter ottenere la registrazione come nuovi proprietari di quel bene immobile, facendo rimuovere quello del precedente.
Questo vale sia nel momento in cui si parla di vendita, sia quando si fa riferimento alla successione che avviene tra una persona in vita ed una deceduta. La voltura catastale funge quindi da aggiornamento sulla situazione di quel bene stesso: attenzione perché, nella voltura storica, sarà possibile vedere anche i nomi di tutti i precedenti proprietari.

Perché e quanto costa effettuare la voltura catastale

La voltura catastale risulta essere obbligatoria e deve essere effettuata entro un mese dal momento della successione. Questo per evitare di andare incontro a delle sanzioni che potrebbero essere effettuate nel momento in cui, da un controllo dell'Agenzia delle Entrate, l'aggiornamento non viene inserito in maniera corretta.
La voltura catastale ha un costo particolare: esso sarà pari a cinquantacinque euro come pagamento dell'atto stesso mentre avrà un costo pari a sedici euro ogni quattro pagine della domanda: questi devono essere versati mediante marca da bollo.

Il pagamento deve essere effettuato presso l'ufficio dell'Agenzia delle Entrate nel momento in cui viene effettuata la domanda. Procedendo in tal modo, la successione verrà effettuata in maniera corretta e senza che vi possano essere delle ripercussioni che potrebbero avere degli effetti negativi nel futuro a breve o lungo termine.